Masseria Gigante detta la Casa Rossa – Alberobello

La Masseria Gigante, più conosciuta come la Casa Rossa è situata nelle campagne di Alberobello su una collina isolata. Ha accolto ebrei deportati, italiani politicamente pericolosi, jugoslavi anti-italiani, e nel tempo anche ex fascisti, soldati imputati di gravi fatti di sangue, profughi di varie nazionalità. Il campo rimase attivo sino al 1949.

Facilmente vigilabile e lontano dai fronti di operazione militari era, secondo le autorità fasciste, l’ideale per un campo di concentramento.

Facendo dialogare una serie di oggetti prelevati dagli interni della masseria, traccia e memorie dell’umanità transitata in quelle stanze, e scorci del paesaggio che la circondano si è tentato di riconnettere l’imponente struttura con gli spazi esterni. Metafora di un’evasione che si infrange nelle atmosfere desolate di cui il paesaggio è immagine.

Arianna Ancona – Daniele Ballotta

Annunci